“That’s Amore” by Massimo Sansavini è il nuovo progetto artistico presentato per l’edizione 2018 dell’Italian Art Exhibition ad Amalfi, la rassegna estiva d’arte contemporanea curata da Nello Arionte e Angelo Criscuoli, promossa da Promuoviamoarte e Bell’Arte.

La mostra, ospitata nella Sala Colavolpe, sul Corso delle Repubbliche Marinare (accanto all’Ufficio Turistico e al galeone della Regata storica), è aperta tutti i giorni, con ingresso gratuito, dal 25 Luglio al 12 Agosto.

Oltre ad una selezione di capolavori di alcuni tra migliori artisti del panorama contemporaneo italiano, la rassegna è andata, infatti, sempre più caratterizzandosi, nel corso degli anni, per la presenza di opere inedite ed esclusive realizzate da grandi Maestri ed Autori emergenti invitati, di volta in volta, ad ispirarsi alla magia del contesto ospitante.
Sono nate così opere straordinarie di artisti di tutt’Italia, normalmente non operanti in Costiera, che hanno però saputo magistralmente omaggiarla, interpretando con linguaggi e tecniche diverse la storia, la cultura e la bellezza del paesaggio locale, dando vita a creazioni di raffinata sintesi e straordinario impatto estetico.
In particolare, artisti come Vittorio Petito, Luca Battini, Cinzia Pellin, Ciro Palumbo, Luca Dall’Olio, Giancarlo Montuschi, Fabio Govoni, Piero Vinci, Francesco Ferrulli, solo per citarne alcuni, hanno sperimentato le loro peculiari tecniche e codici espressivi sul pregiato supporto della carta d’Amalfi Amatruda, fondendo la loro Arte con la migliore tradizione artigianale del posto.
Nel solco di questo sentiero ormai tracciato, l’esposizione si arricchisce quest’anno delle elegantissime opere inedite di Massimo Sansavini.
Da un lato, il meraviglioso trittico “Save Our Souls” (legato alla speciale tappa dello scorso anno della mostra itinerante Touroperator nell’avveniristica Stazione marittima Zaha Hadid di Salerno), realizzato con ceramica vietrese e legno laccato, che dimostra come il design neofuturista dell’Autore possa essere ulteriormente esaltato dalla brillantezza della ceramica made in Amalfi Coast.
Dall’altro, la cartella “That’s Amore”, di ben quattro opere su carta d’Amalfi, concepite da Sansavini per raccontare i colori, l’architettura, il profumo di limoni, il mare ed i cieli stellati della Costiera Amalfitana.
Ma perché “That’s Amore”? Parafrasando la celebre canzone di Dean Martin, riconosciuta nella cultura di massa quale dichiarazione d’amore verso la tradizione partenopea e in maniera più ampia del territorio campano, questa esclusiva edizione limitata su carta “Amatruda”, intende personificare attraverso la forza del colore l’allegoria del “bel Paese” da secoli assimilata all’incantevole paesaggio costiero.
In uno scenario come quello della Costiera Amalfitana, è infatti difficile giungere con sguardo imparziale: si arriva in questi luoghi carichi di aspettative create ed alimentate dalle esperienze di generazioni di viaggiatori, dai loro racconti, dalle creazioni degli artisti.
Oggi, ancor più di ieri, all’idealizzazione di tale immagine contribuiscono giornali, riviste, documentari e l’intera rete di comunicazione globale; mezzi potenti e pervasivi, che sempre più creano aspettative e motivazioni, suggerendo approcci ed influenzando mode.
E’ con la consapevolezza di tale campionario di visioni che Massimo Sansavini, da sempre attento al dato iconografico e filologico mutuato dalla favolistica, dalla mitologia e conseguentemente dall’antropologia, ha voluto condensare in questa serie di 4 soggetti editi su carta artigianale di Amalfi la sua personale “dichiarazione d’amore” per le bellezze e le tradizioni di questo territorio; testimoniando con linguaggio contemporaneo la funzione predominante dell’arte nel rimarcare il mito della Costiera Amalfitana.

Info: 392 4448969 | fb: Promuoviamoarte | promuoviamoarte.it